lunedì 5 settembre 2011

Natura crudele

Il tifone n.12 e' stato piu' di quel che si pensasse.
Piu' lento.
Piu' grosso.
Piu' potente.
Piu' letale.
34morti e piu' di 60 dispersi.

Non mi sembra proprio il caso di piangere le mie piantine.

Era dal terremoto dell'11 marzo che non si vedevano scene cosi'.
Il 2011 sta concedendo pochi sorrisi a questo Paese. Ma nel bene e nel male si fa valere.




7 commenti:

  1. tutto è andato perso o si è salvato qualcosa?

    baccorobby

    RispondiElimina
  2. Guardavo i tg e pensavo a te. Angosce da villaggio globale.

    RispondiElimina
  3. @ baccorobby

    non tutto tutto ma buona parte e' irrecuperabile.
    Piu' che altro molti germogli si sono spezzati (cicorie, cavoli rossi ecc...)
    Ma se mi sbrigo posso ripiantare tutto.



    @ Troppobarba

    L'hanno fatto vedere in TV in Italia?
    Caspita! Se si tratta di disastri il Giappone fa sempre notizia. Chissa' se hanno anche detto che e' cambiato il primo ministro (^_^)
    Grazie del pensiero.

    RispondiElimina
  4. no ne hanno parlato nei telegiornali mettendo in risalto la debolezza del partito al governo che si riflettera (??) inevitabilmente sul 1°ministro

    baccorobby

    RispondiElimina
  5. @ baccorobby

    grazie la cielo un commento giornalistico non infondato!
    Si, in effetti il PD nipponico non puo' godere di una maggioranza bulgara, ma per il Giappone non e' una grande novita'. Il nuovo Premier Noda sembra essere un discreto lavoratore. Speriamo bene.

    RispondiElimina